consulenza web marketing

iscriviti alla newsletter
  • Cos'è e come funziona Pinterest?

Cos'è e come funziona Pinterest?
21 Marzo 2012 - categoria: Social media
invia tramite email stampa la notizia

Logo Pinterest
Negli ultimi mesi avrete probabilmente sentito parlare di un nuovo social network chiamato Pinterest.

La sua popolarità è in continua crescita e pare abbia superato grandi nomi come Linkedin e Google+, con un elevato numero di visitatori unici e soprattutto una forte interazione e condivisione di contenuti.

A conferma del suo successo è già arrivato il primo restyling del sito, che ha reso più d'impatto la grafica dei profilo e ha migliorato le funzioni di organizzazione delle bacheche.


Come per ogni altro social network di successo, aziende ed esperti del settore iniziano a chiedersi: potrei utilizzarlo come uno strumento di marketing? E come?

La risposta: assolutamente sì. Vuoi capire come? Ecco una breve analisi e qualche spunto utile. (non dimenticare di seguire i Pin di Foxidea su Pinterest!)


> Che cos'è Pinterest, e come funziona?

Pinterest è un social network, più precisamente un social bookmarking, che permette agli utenti di condividere (il termine esatto è pinning) immagini e video, organizzandoli in bacheche (o board) suddivise per interessi o argomenti. Gli utenti possono caricare le immagini dal proprio computer o pinnare quelle che trovano sul web utilizzando il pulsante Pin it.

Grazie al forte impatto visivo e al modo in cui è stato concepito, il social network punta molto sul concetto di stile di vita e sui gusti personali, consentendo di scoprire nuove passioni o persone che condividono le nostre. L'obiettivo è quello di collegare gli utenti partendo dagli oggetti che trovano interessanti. Queste caratteristiche lo hanno reso da subito molto famoso tra l'utenza femminile (che pare rappresenti circa l'80% degli iscritti) ed è molto più diffuso in America che in Italia, dove sta iniziando a diffondersi da qualche mese.

Le funzioni presenti sono molto simili alle altre reti social: gli utenti possono repinnare i contenuti che preferiscono, esprimere apprezzamento con un like o commentare i pin di altri utenti, con la possibilità di taggarli. E' possibile condividere i pin su Facebook e Twitter o via e-mail, seguire utenti o singole bacheche, incorporare singoli pin sui propri blog e siti web ed è possibile personalizzare il proprio profilo con un'immagine e i link ai principali social network e al nostro sito.

Questi dati sono utili a capire il meccanismo di funzionamento e la tipologia di utenti che usa questo social: bisogna tenerne conto quando si valuta se utilizzarlo o meno nella propria strategia di web marketing.


> Pinterest Etiquette


Un problema sorto con il boom di questo social è quello della condivisione di immagini protette da copyright: Pinterest inserisce in automatico un link alla pagina web da cui è stata pinnata l'immagine, ma in ogni caso gli utenti dovrebbero citare la fonte.

Per chi volesse proteggere il copyright dei contenuti presenti nel proprio sito o blog (come ha fatto ad esempio Flickr),
basta inserire una semplice riga di codice che, invisibile agli occhi dei visitatori, blocca la condivisione dei contenuti su Pinterest quando si tenta di utilizzare il bookmarklet Pin It. Per maggiori informazioni visita la pagina Help di Pinterest.

Per chi al contrario volesse sfruttare Pinterest per pubblicizzare il proprio business ecco alcuni consigli.
Il sito non vieta di utilizzare il social per scopi promozionali, ma consiglia di evitare un'eccessiva auto-promozione: "Evita l'autopromozione. Pinterest è stato progettato per curare e condividere le cose che ami. Se c'è una foto o un progetto di cui sei orgoglioso, pinnalo, ma cercare di non utilizzare Pinterest come un semplice strumento di auto-promozione".

Personalmente credo che il consiglio sia giusto. Usare questo spazio solo come vetrina di prodotti equivale a snaturare la logica del social, e può essere controproducente: trova modi creativi per promuovere il tuo marchio e i tuoi prodotti.

Mostra oggetti e ambienti correlati alla tua attività, comunica lo stile di vita e la filosofia che il tuo brand promuove.
Se ad esempio vendi scarpe, non inserire solo i tuoi prodotti, ma anche immagini di luoghi e contesti in cui le tue scarpe sono adatte, oppure il concept che c'è dietro, il loro scopo.
Adidas può essere un esempio:

Board Adidas su Pinterest

Per il suo forte impatto visivo Pinterest è ideale per quelle attività che puntano molto sull'immagine: fotografia, abbigliamento, arredamento, gioielleria, hotel, gastronomia.. e tutti coloro che vendono i propri prodotti online.
Queste categorie - con una giusta strategia - possono sfruttare al massimo le potenzialità di questo sito.

Ho già parlato di una probabile trasformazione di Pinterest in un vero e proprio social commerce ma nel frattempo è già possibile sfruttare questo canale per aumentare le vendite online.

Pinterest offre infatti uno strumento molto interessante, Gift, che permette di inserire il prezzo di un oggetto. Il meccanismo è molto semplice: basta inserire nella descrizione il simbolo $ e il prezzo nella formula 00.00 senza spazi (ad es. $19.20 o $19), e apparirà subito un'etichetta con il prezzo inserito. L'oggetto sarà visibile nella categoria "Gift": ovviamente non dimenticare di inserire il link al vostro e-commerce. Un limite? Per ora il prezzo è visualizzabile solo in dollari. Puoi ovviare a questo problema inserendo nella descrizione anche il prezzo corrispondente in euro.


> Come creare un Account Pinterest

L'accesso degli utenti a Pinterest è ancora su invito, ma accedendo al sito è possibile richiederlo lasciando la propria email. Un metodo ancora più veloce è chiedere ad un amico che ha già un account su Pinterest di invitarti.
Se vuoi un invito lascia un commento alla fine dell'articolo con la tua mail e ti invierò un invito!

Una volta attivato l'account, ottimizza il tuo profilo dal menù "Impostazioni". Usa come username il nome della società, inserisci tutte le informazioni del profilo, compresa una descrizione dell'attività, il logo e un link al tuo sito web.
Collega il profilo a Twitter (se hai un account aziendale anche lì), non su Facebook, perchè per ora è possibile solo collegare il profilo privato.  Assicurati di impostare su Off la voce "Nascondi il tuo profilo Pinterest dai motori di ricerca" in modo che il profilo possa essere indicizzato correttamente tra i risultati di ricerca.


> Aumenta i tuoi follower su Pinterest

Una volta creato l'account devi iniziare a farti conoscere su Pinterest e cercare nuovi follower.
Prima però organizza al meglio le tue board: inizia a pubblicare immagini ed organizzale per argomenti. Dai un motivo agli utenti per farti seguire e per repinnare i tuoi pin! 

A questo punto non ti resta che promuovere il tuo account:

 
  •  Aggiungi il pulsante follow Pinterest al tuo sito web e sei hai già un e-commerce o un catalogo dei tuoi prodotti aggiungi il pulsante "Pin it" ad ogni immagine (su questa pagina puoi trovare i pulsanti);
  •  Promuovi la tua presenza su Pinterest sugli altri social network, incoraggiando i tuoi fan a seguirti su questa nuova piattaforma;
  •  Se pensi di poter trarre profitto puoi anche decidere di promuoverti tramite Adwords, Facebook Ads o altre sponsorizzazioni;
  •  Scrivi un post o un articolo sul tuo sito/blog per promuovere il tuo nuovo account;
  •  Inizia a seguire utenti e aziende correlate alla tua attività, e che potrebbero essere interessati a seguirti;
  •  Aggiorna spesso il profilo: pubblica immagini con nuovi spunti, crea concorsi e trova nuovi imput per coinvolgere gli utenti;
  •  Usa gli hashtag (#) proprio come su Twitter, per taggare i pin di un determinato argomento e facilitarne la ricerca.

> Pensa fuori dagli schemi

Ecco una lista di idee creative sull'uso di Pinterest nella tua strategia di web marketing.

1. Pubblica le immagini migliori dei tuoi prodotti: crea delle board che mettano in evidenza alcuni dei tuoi contenuti visivi
migliori; mixali con altre immagini per ottenere una bacheca d'impatto.

2. Crea una Board dedicata ai pin pubblicati dagli utenti: Pinterest ti permette di decidere se consentire ad altri utenti di contribuire con i loro pin alle tue bacheche. Questa può essere una grande opportunità per coinvolgere fan e clienti: scegli alcuni dei tuoi migliori fan e crea una board dedicata ai loro pin. Chiedi ai tuoi clienti di pinnare immagini che mostrano loro stessi mentre usano il tuo prodotto o l'uso che ne fanno, i benefici che hanno avuto e così via. E' un ottimo modo per sfruttare in maniera creativa le testimonianze dei clienti.

3. Crea un Contest: puoi creare un concorso chiedendo agli utenti di creare una propria bacheca con immagini creative dei tuoi prodotti o con un tema particolare. Valuta i partecipanti - o fai votare gli utenti stessi - e metti in palio un premio per il vincitore. Prima di dare il via al contest
consulta i termini di utilizzo e assicurarati che quello che hai in mente non violi le linee guida di Pinterest.

4. Analizza i tuoi follower: Pinterest è un ottimo strumento per comprendere gli interessi e i bisogni dei tuoi clienti. Studia le loro bacheche, repinna i contenuti che i tuoi Followers ritengono interessanti: in questo modo potrai aggiungere pin interessanti e non-promozionali.

5. Crea una Video Gallery: sebbene la maggior parte dei contenuti pubblicati su Pinterest siano immagini, è possibile anche caricare video! Se hai dei video interessanti sulla tua attività puoi pensare di raccoglierli in una board! Organizzi eventi o matrimoni? Partecipi spesso a conferenze? Crei oggetti unici oppure hai un hotel? Ci sono mille modi di proporre video creativi o utili sulla tua azienda.

6. Pubblicizza Eventi Offline: se stai organizzando un
evento importante, crea una bacheca con foto e video della manifestazione per generare un passaparola virale.

7. Mettici la faccia: una bella idea è quella di creare una bacheca che mostri te e i tuoi dipendenti, la vita in ufficio, immagini divertenti del backstage di un evento e così via. Umanizza il tuo marchio e fai conoscere chi c'è dietro alla tua attività.

Tutti questi consigli e queste strategie di marketing non devono essere fini a se stesse: l'obiettivo è portare gli utenti Pinterest sul tuo sito web: includi
nei tuoi pin il link al tuo sito web e link diretti a pagine specifiche per indirizzare il traffico al tuo sito.
Non dimenticarti di tracciare il traffico e i contatti generati da Pinterest con un software di Statistiche o con Google Analytics.

 







seguici anche su
seguici su facebookseguici su linkedinseguici su twitteraggiungici alle tue cerchie su google plusguarda i nostri videocontattaci con Skype



qualifica individuale professionista ADwords


FOXIDEA di Monica Marzo :: p.iva 04378750758 :: mobile +39 392.95.58.151 :: Lecce - Puglia :: info@foxidea.it :: privacy :: disclaimer :: mappa del sito
consulenza web e posizionamento nei motori di ricerca

Valid XHTML 1.0 Transitional

CSS Valido!